Didattica

Filastrocche per Bambini sulle Vocali e l’Alfabeto

Data: 22 aprile 2013 Autore: Michela Categorie: Didattica 2

Filastrocche Bambini




Memorizzare l’alfabeto può apparire spesso come un arduo compito per un bambino che inizia ad entrare in contatto con le basi della lingua italiana ed appare quindi fondamentale fornire lo stimolo adeguato perché a lui il processo appaia giocoso e divertente: proprio in questo frangente ci vengono in aiuto le filastrocche. Esistono infatti moltissime filastrocche per bambini che, attraverso delle semplici rime ed associazioni, fanno sì che i più piccoli memorizzino correttamente sia le vocali che l’alfabeto.

Oggi andremo ad occuparci proprio del particolare tema proponendovi una serie di filastrocche davvero simpaticissime sulle vocali e l’alfabeto che spaziano dal mondo animale a quello puramente visivo andando a fornire un ulteriore supporto nella successiva fase di scrittura. Insegnare ad un bambino una filastrocca è davvero semplicissimo e, dopo averla canticchiata in sua compagnia in maniera ripetitiva per qualche volta, scoprirete come essa venga rapidamente memorizzata. Eccovi a seguire una raccolta di filastrocche per bambini sulle vocali e l’alfabeto.

Filastrocche sulle Vocali

Vocali

Vocali in forma

Gamba qua gamba là,
mi presento son la A.
Io di braccia ce ne ho tre,
mi presento son la E.
Sempre dritta, notte e dì,
mi presento son la I.
Oh che sonno, niente fo’,
mi presento son la O.
Io m’arrendo, mani in su,
non sparate son la U.

Vocali in Rima

A è la tenda di un indiano
E è la forchetta che tengo in mano
I è la cannuccia dell’aranciata
O è la facciotta di una neonata
U è un fosso con gli argini uguali.
E tutte insieme sono le Vocali

Vocali strambe 1

A con due gambe
E con tre braccia
I magrolina
O tonda in faccia
U guarda in su
e di vocali non ce ne sono più

Vocali strambe 2

Che cose strambe:
A con due gambe
E con tre braccia
O tondo in faccia
curioso U con le gambe in su,
ma il più carino è I col suo puntino!

Filastrocche sull’Alfabeto

Alfabeto bambini

Alfabeto animali

A è l’ape che ronza sul fiore
B è la balena, blu di colore,
C è la capra che bruca l’erbetta,
D è la donnola che la preda aspetta.
E è l’elefante con il suo nasone,
F è la foca che sta sul pallone.
G è la gatta che le fusa ti fa,
H senza animali sola se ne sta,
ma guarda e sorride a chi invece ne ha.
I è l’ippopotamo che il bagno si fa,
L è la lepre che salta qua e là.
M è la mosca dai piedi pelosi,
N è il narvalo tra i grossi marosi.
O è l’oca che passeggia in giardino,
P è il passerotto dal canto argentino.
Q è la quaglia con la sua covata,
R è la rana dall’acqua bagnata.
S è il salmone che va contro corrente,
T è la trota dentro il torrente.
U è l’usignolo che si liscia le piume,
V è la volpe che pesca pesci nel fiume.
Z è la zebra che ti viene a dire:
Questa filastrocca ora deve finire!!

Alfabeto persone e cose

A un aliante e un aquilone
B un brigante bontempone
C un canarino sul cipresso
D un delfino un po’ depresso
E un eschimese educato
F un francese fidanzato
G un guardiano con il gel
H un hawaiano in un hotel
I all’imperatore dell’insalata
L un liquore e una limonata
M due mariti e sei marmotte
N tre nitriti nella notte
O un orsacchiotto con gli occhialoni
P un poliziotto senza pantaloni
Q un quartetto ed un quadrato
R un rubinetto raffreddato
S un sovrano e uno spazzolone
T un tucano in televisione
U e poi urrà
V a volontà
Z a chi a zonzo se ne va.

Alfabeto dello zoo

Un giorno allo zoo,
qualcosa di bizzarro si verificò!
Per imparare l’alfabeto,
gli animali avevan un segreto:
burlarsi del guardiano
comportandosi in modo strano!
Arturo l’Asinello suonò il violoncello,
Beatrice la Balena fece un giro in altalena,
Ciro il Cammello indossò un buffo cappello,
Dario il Dromedario volle scrivere un diario,
Eugenio l’Ermellino scivolò dal comodino,
Ferdinando il Formichiere si recò dal parrucchiere,
Gennaro il Giaguaro pescò un calamaro,
Ignazio l’Ippocampo fé le torte con lo stampo,
Ludovico il Licaone costruì un aquilone,
Michela la Moffetta pedalò in bicicletta,
Nicola il Nasello nuotò con un ombrello,
Ornella l’Oca bella ballò una tarantella,
Pietro il Procione si travestì da calabrone,
Quasimodo la Quaglia imparò a far la maglia,
Raffaella la Raganella si preparò un uovo in padella,
Simone il Suricato ordinò un cono gelato,
Tonio il Tapiro con i pattini andò in giro,
Ugo l’Usignolo rifiutò di alzarsi in volo,
Valdo il Varano si lanciò col deltaplano,
Zibaldo lo Zebù giocò a far cucù.
Il guardiano li osservò e stupito esclamò:
“E’ bizzarro questo zoo!”,
ma si fece una risata
perché l’acca, gli animali,
se l’erano dimenticata!

Filastrocca Alfabeto 1

A come avventura
B come bravura
C come canaglia che con me verrà in questura
D come diamante
E come elefante
F è quel furfante che in galera finirà
Per G c’è tanta gente
per H non c’è niente
per I immediatamente alla L passerò
L l’animale
M menomale
N è già natale e tanti doni porterà
O come orco
P come pinocchio
Q questo ranocchio che domani mangerò
R come roma
S come strade
T tutte le strade che a Roma porteranno
U che bella storia
V vi ho raccontato
Z ho tanto sonno e a letto me ne andrò..
Sotto le coperte tutte le parole fanno capriole e un altra storia inventerò.

Filastrocca Alfabeto 2

A B C La filastrocca comincia così
A è l’ape che vola nel bosco ,
B è il bosco che conosco ,
C è Cappuccetto salvata dal cacciatore ,
D è il dolce del mio cuore ,
E è l’erba appena spuntata,
F è una farfalla incantata ,
G è una gallo molto ardito ,
H è un Hurrà assai gradito,
I è l’istrice che fa cucù ,
L è il lupo che ulula lassù ,
M è una mamma sorridente ,
N è una nonna cara e paziente ,
O è un’oca indaffarata ,
P è un pane caldo di farinata ,
Q è un quadrifoglio con quattro punte ,
R è un ragno pendente ,
S è un sole splendente ,
T è un tetto spiovente ,
U è l’uccello che vedo tutte le mattine ,
V è la viola che i bimbi regalano alle bambine ,
Z è uno zoccolo che con ingegno ama lasciare sempre il suo segno.







Tags:

Scrivi un commento da Facebook
2 Commenti su: "Filastrocche per Bambini sulle Vocali e l’Alfabeto"
  1. Scritto da: Simona Il: 18 dicembre 2015

    Rispondi

    E’ molto carina la reciterò al mio noèptino. Grazie Giovanna! Buon Natale!!

  2. Scritto da: bianca Il: 15 giugno 2016

    Rispondi

    è molto bella e molto facile per imparare l alfabeto ai bimbi grazie

Scrivi un commento:

(*) Nome:

(*) Email:

Il tuo sito:

Invia Commento