Giochi

Giochi per Bambini da 6 a 12 Mesi

Data: 7 giugno 2013 Autore: Michela Categorie: Giochi 0

Giochi per bambini 6-12 mesi




Il gioco si configura come l’elemento fondamentale per lo sviluppo psico-fisico del bambino ed il compito di ogni genitore è proprio quello di stimolare nella maniera corretta il suo apprendimento. Nel periodo che va dai 6 ai 12 mesi il bambino si troverà ad affrontare uno sviluppo particolarmente rapido sia dal punto di vista verbale che da quello motorio e sociale, nel caso in cui siate quindi genitori di un pargoletto che si trova in questa determinata fase della crescita, di sicuro troverete interessati i giochi per bambini da 6 a 12 mesi che stiamo per illustrarvi.

I giochi per bambini da 6 a 12 mesi qui proposti raccolgono una serie di attività dallo scopo ben preciso che possono essere di grande aiuto per lo stimolo intellettivo e fisico dei vostri piccoli. Prima di passare ad illustrarvi i vari giochi di questa sezione vi ricordiamo che potrete anche consultare i post relativi a:

Le attività qui elencate sono differenziate per età ma ovviamente è possibile ripetere i giochi ogni qual volta lo si desidera man mano che si assiste alla crescita del bambino.

1. Afferra e mangia – da 6 a 9 mesi

Gioco della pappa

Finalità del gioco

Intorno ai 6 mesi la capacità del bambino di afferrare oggetti diviene sempre più efficace, questo gioco contribuisce al perfezionamento dell’utilizzo delle mani.

Materiale richiesto

Piselli cotti fino alla giusta tenerezza e opportunamente raffreddati.

Procedura

Ponete il bambino sul suo seggiolone per la pappa e posizionate sul ripiano proprio di fronte a lui i piselli incoraggiandolo ad afferrarli.

Varianti

E’ possibile utilizzare oltre ai piselli piccoli cibi come dei fagioli, pezzettini di tufo e tutto ciò che è di piccole dimensioni e facilmente digeribile.

2. Cucù – da 6 a 9 mesi

Gioco del cucù

Finalità del gioco

E’ fondamentale per far comprendere al bambino il concetto di dislocazione fisica e permanenza ossia l’idea che nonostante l’adulto non sia individuabile nel campo visivo è pur sempre presente in loco.

Materiale richiesto

E’ possibile utilizzare semplicemente le mani o in alternativa sciarpe, libri e qualsiasi oggetto riesca a coprire il viso.

Procedura

Posizionatevi in un punto ben visibile dal bambino e coprite il viso con le mani prestando attenzione alla reazione suscitata, riapparite quindi all’improvviso esclamando “cucù”. Il gioco deve essere ripetuto finché il piccolo non dimostra un certo interesse verso la sparizione-riapparizione.

Varianti

Prima di nascondere il viso è possibile porre domande al bambino come “Dov’è mamma?” e simili.

3. La conta dei ditini – da 6 a 12 mesi

La conta dei ditini

Finalità del gioco

Il gioco è volto a stimolare i primi procedimenti di calcolo: nonostante nel bambino non sia ancora perfettamente sviluppato il riconoscimento numerico l’esercizio tornerà utile quando esso sarà perfettamente funzionante.

Materiale richiesto

Nessuno

Procedura

Sollevata una mano o un piede del bambino e, assicurandovi che per lui sia perfettamente visibile, iniziate a contare un ditino per volta toccandolo, prima da 1 a 10 e poi al contrario. In seguito tenete unite due o più dita in modo da contare per somma.

Varianti

E’ possibile accompagnare il gioco con qualche filastrocca in tema numerico.

4. La palla rotola – da 6 a 12 mesi

Prendi la palla che rotola

Finalità del gioco

Quando il bambino inizierà a stare seduto con la schiena dritta è possibile coinvolgerlo in diversi giochi in cui avrà una partecipazione attiva.

Materiale richiesto

Palle di diverse dimensioni e consistenza che dovranno rotolare lentamente.

Procedura

Ponete il bambino seduto per terra e sedetevi di fronte a lui ad una distanza di 60-90 cm. Fate rotolare lentamente la palla nella sua direzione e, una volta che l’avrà raggiunto, incoraggiatelo a prenderla tra le mani, quindi, guidandolo con le braccia, mostrategli come far rotolare la palla nella vostra direzione. Occorre ripetere il gioco più volte affinché il bambino impari a ripetere i movimenti, quando sarà in grado di rilanciare la palla posizionatevi ad una maggiore distanza ed aumentate la velocità di rotazione dell’oggetto.

Varianti

E’ possibile utilizzare due palle per volta oppure farle rotolare da un ripiano come a formare uno scivolo.

5. Il gioco del dentro e del fuori – da 6 a 12 mesi

Gioco dentro-fuori

Finalità del gioco

Il gioco consente di memorizzare il concetto del “dentro” e “fuori” sviluppando il senso dei rapporti spaziali.

Materiale richiesto

Una grossa scatola che si possa aprire e chiudere facilmente da riempire con giocattoli di vario tipo, dimensione e colori.

Procedura

Posizionate accanto al bambino la scatola contenente i giocattoli, mostrategli come aprirla ed aiutatelo ad estrarre alcuni oggetti giocando con essi. Una volta che la scatola sarà vuota inducete il bambino a rimettere i giocattoli al suo interno uno alla volta. Ripetete più volte il gioco fino a che non sarà in grado di procedere autonomamente.

Varianti

Quando ripetete l’esercizio inserite nella scatola dei nuovi giochi così da ottenere per il bambino l’effetto sorpresa.

6. Suoniamo con le pentole – da 6 a 12 mesi

Suoniamo le pentole

Finalità del gioco

Stimolare il senso musicale mettendo a disposizione del bambino oggetti in grado di produrre rumori.

Materiale richiesto

Pentole, padelle e recipienti da cucina con coperchio, mestoli e utensili in plastica.

Procedura

Dopo aver sistemato sul pavimento i vari oggetti in modo da formare una sorta di batteria, fate sedere il bambino tra essi ed incoraggiatelo a colpirli con i vari utensili affinché si producano dei rumori che a lui appariranno suoni.

Varianti

E’ possibile posizionare i vari materiali in un armadietto basso in modo che sia accessibile al bambino e permetta un’esplorazione libera dei suoi contenuti.

7. Oooh issa – da 10 a 12 mesi

Oooh issa

Finalità del gioco

Contente di migliorare le funzioni motorie del bambino

Materiale richiesto

Una sciarpa o un giocattolo legato ad una corda.

Procedura

Posizionate il bambino disteso sulla schiena su di un tappeto o una coperta, fare dondolare la sciarpa o il giocattolo davanti a lui ad una distanza che gli consenta di afferrarla. Quando sta per prenderla tiratela indietro ridendo, ripetere più volte l’operazione e lasciare infine che la stringa tra le mani. A questo punto tirare l’oggetto verso di voi con delicatezza come a simulare un tiro alla fune composto anche di dondolamenti.

8. Esploriamo le scatole – da 10 a 12 mesi

Gioco delle scatole

Finalità del gioco

I bambini sono spesso attratti più dalle scatole o confezioni che dal loro contenuto, questo gioco è volto a sviluppare la creatività.

Materiale richiesto

Uno scatolone pulito che possa contenere ampiamente il bambino.

Procedura

E’ sufficiente poggiare lo scatolone sul pavimento e posizionare il bambino accanto ad esso: a questo punto l’interazione con la scatola sarà autonoma.

Varianti

E’ possibile decorare lo scatolone oppure unirne due insieme in modo che formino una sorta di galleria che il bambino si divertirà ad attraversare.







Scrivi un commento da Facebook

Scrivi un commento:

(*) Nome:

(*) Email:

Il tuo sito:

Invia Commento