Italiano

30 Filastrocche di Natale per Bambini

Data: 30 Ottobre 2019 Autore: Michela Categorie: Italiano, Natale

 

Filastrocche di Natale per bambini da stampare o leggere online

Allegre, divertenti, d’ispirazione cristiana e molto altro ancora, le filastrocche di Natale per bambini che abbiamo qui selezionato per voi sono perfette da proporre sia nelle scuole dell’infanzia che nelle scuole primarie. In vista del Natale anche i più piccoli potranno memorizzare dei brevi componimenti tutti vergati in rime semplici, soggetto principale è proprio la festività ed in particolare gli elementi propri della tradizione: eccovi filastrocche di Gianni Rodari, su Babbo Natale, la nascita di Gesù, l’albero di Natale ed ovviamente sul vero significato del Natale quale portatore di pace e amore.

Le filastrocche di Natale, così come le poesie per bambini che abbiamo già avuto modo di presentarvi, sono raccolte in un file in versione PDF che potrete stampare in maniera come sempre gratuita ed all’interno di esso potrete scegliere le più adatte ai vostri bambini in base ad esempio alla lunghezza o al contenuto. Non dimenticate di dare anche un’occhiata alle nostre raccolte di canzoni di Natale perfette per i bambini di tutte le età.

Filastrocche di Natale in PDF

Per avere sempre a vostra disposizione le filastrocche di Natale, in modo da poterle recitare in compagnia dei vostri figli oppure insegnarle a scuola a vostri piccoli allievi (magari in occasione di qualche recita o rappresentazione natalizia), basterà procedere alla stampa del file PDF che trovate a seguire. Il PDF contiene al suo interno ben 30 filastrocche adatte ai bambini di qualsiasi età: cliccate sull’apposito link, attendete il suo caricamento ed infine selezionate il tasto di stampa al suo interno.

Filastrocche di Natale da stampare singolarmente

Se invece preferite stampare i singoli componimenti potrete utilizzare la galleria che va a chiudere il post. Dovrete cliccare sulla filastrocca desiderata per ingrandirla, quindi procedere alla sua stampa tramite browser oppure potrete scaricarla e salvarla sul vostro computer.

Filastrocche di Natale con video e testo

Vogliamo infine lasciarvi a dei carinissimi video con filastrocche recitate accompagnati da relativi testi.

Babbo Natale – Patrizia Nencini

Sono un papà molto speciale
mi chiamo Babbo Natale!
Il vestito che porto addosso
è di un vivace colore rosso.
Cappello, stivali e cintura
completano la mia figura.
Quando mi guardo nello specchio
vedo la faccia di un bel vecchio.
Vivo al Polo tra nevi e orsachiotti
insieme a tanti gnomi grassotti.
Al lume fioco di una lampadina
leggo la posta fino a mattina.
Nella stanza delle sorprese
incarto i regali dal primo del mese.
Ho una slitta a nove renne
e scio sulla neve carico di strenne.
Per non sentire la tramontana
mi copro tutto con la sciarpa di lana.
Arrivo in città a notte scura
lascio le renne per una nuova avventura.
Salgo svelto sopra il tetto
poi scivolo piano nel caminetto:
nella casa tutto tace
e a luci spente regna la pace.
L’albero di Natale è luminoso:
metto i giocattoli e mi allontano silenzioso.
Dopo un dolcetto e un riposino
lascio la casa di ogni bambino.
Al mattino, tutto solo,
sveglio le renne e …via verso il Polo!
Durante il viaggio saluto tutti:
i piccoli, i grandi, i belli e i brutti!
A casa arrivo con un po’ d’affanno,
mi stendo sul letto e dormo per un anno.
Sogno una notte fatata e speciale…
il tempo è passato: è già Natale!

È un giorno di festa

È giorno di festa c’è tanto da fare
ed ecco alla porta si sente bussare.
La mamma comanda: “Correte ad aprire!”.
E Babbo Natale si vede apparire!
La candida barba gli sventola lieve,
sorride felice si scrolla la neve.
Ed apre il suo sacco donando ai bambini:
colori, tricicli, fucili, trenini!
I bimbi stupiti spalancano gli occhi:
“Evviva Natale che porta i balocchi!”.

I Re Magi – Giuseppe Fanciulli

Era una notte azzurra
con tante stelle in cielo;
sopra le dune sparse
palme dal lungo stelo.
Dolce silenzio. I Magi
sopra cammelli bianchi
seguivan la cometa…
felici e un poco stanchi.
Venivan da lontano,
da regni d’oltremare,
scrutavan l’orizzonte
desiosi d’arrivare.
Ecco Betlemme alfine;
ecco, nella capanna,
un tenero Bambino
in braccio alla sua Mamma.
I vecchi Re si prostrano
e ognuno di loro
offre un suo dono splendido:
incenso, mirra e oro.
Cantano intorno gli angeli:
“All’umile Giudeo
s’inchinano i potenti:
Gloria in excelsis Deo!”.

Scrivi un commento da Facebook

Scrivi un commento:

(*) Nome:

(*) Email:

Il tuo sito:

Invia Commento